Carta delle MATRIE di un’altra Italia

Spedizione singola inclusa, con posta raccomandata, in tubo di cartone pesante. Carta di grande dimensione (70×100), realizzata ad alta definizione, col fronte plastificato.

25,00 

Descrizione

C’è un’Italia che la geografia politica e amministrativa ignora, un’Italia di piccole patrie, anzi màtrie (come la lingua-madre e la terra-madre), sub-regioni, terre identitarie, bioregioni, case comuni, nicchie linguistiche, luoghi omogenei per ambiente o per storia o per cultura, talvolta grandi come piccole regioni, talvolta piccole come lo spazio che lo sguardo può abbracciare da un campanile; c’è un’Italia dove prossimità e vicinato forse vogliono dire qualcosa e il locale è un portato di cultura quando, però, non degrada nel localismo, in uno spazio meschino di paura e chiusura, in uno spazio di autocompiacimento attraverso la costruzione dell’altro, il foresto, l’estraneo, lo straniero; c’è un’Italia fatta di molte terre, più grandi dei singoli comuni meno dei territori amministrativi, multicolore come l’abito di Arlecchino dove, però, nessun rombo è uguale agli altri; un’Italia che tutti conoscono e forse per la prima volta qui viene rappresentata.

Scarica qui la guida alla carta in pdf.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Carta delle MATRIE di un’altra Italia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *